fbpx
skip to Main Content
Infermieri. “A Rischio L’indennità Di Turno”. Ecco Cosa Prevede Il Nuovo CCNL

Infermieri. “A rischio l’indennità di turno”. Ecco cosa prevede il nuovo CCNL

Gli effetti del nuovo CCNL comparto sanità non tardano ad arrivare. Gli Infermieri con l’applicazione del nuovo CCNL comparto sanità, rischiano di perdere l’indennità di turno, anche lavorando in servizio su due o tre turni.

Questa condizione si potrebbe verificare per ragioni, che non potranno essere imputabili alla volontà del lavoratore. E dopo il danno, delle indennità rimaste ferme al secolo scorso, adesso anche la beffa per gli infermieri, che corrono il rischio addirittura di perderle.

Cosa prevede il CCNL del Comparto sanità firmato da: FIALS le due FSI e la TRIADE .
Stabilisce che le «indennità per particolari condizioni di lavoro» saranno corrisposte soltanto se:
nel caso dei 3 turni ; che nell’arco del mese si evidenzi un numero sostanzialmente equilibrato dei turni svolti di mattina, pomeriggio e notte ovvero sia almeno pari al 20%.
nel caso de 2 turni ; che nell’arco del mese si evidenzi un numero sostanzialmente equilibrato dei turni svolti di mattina e pomeriggio ovverosia almeno pari al 30%.
Adesso le OO.SS. firmatarie preoccupati di perdere consenso tra i loro iscritti cercano di correre ai ripari, chiedendo alle aziende di aumentare i progetti per gli Infermieri e salvaguardare le indennità di turno.

Un problema che non sarà facile da risolvere, in quanto il fondo di cui all’art. 80 del CCNL , fondo da dove vengono prelevate le somme per remunerare agli infermieri le indennità di turno, non è stato aumentato

 

Fonte: Infermieristicamente.it

 

Back To Top
error: